SCUOLA PORTIERI

A.C.D. SEDRIANO CALCIO
CENTRO SPORTIVO – SCUOLA CALCIO RICONOSCIUTA

Responsabile:
Villa Pietro – UEFA A

 

NUMERO UNO… OVVERO L’ESTREMO DIFENSORE NEL GIOCO DEL CALCIO

Il ragazzo che predilige questo ruolo deve possedere alcuni requisiti importanti:

– prestanza fisica
– coordinazione
– rapidità di reazione e velocità di movimento
– agilità e doti acrobatiche
– capacità prensili
– piacere di tuffarsi
– coraggio
– senso della posizione
– senso tattico
– personalità ed equilibrio psichico.

Non sempre, anzi quasi mai il ragazzo che inizia a mettersi in gioco in questo ruolo possiede tutti
questi requisiti. Tutto ciò può essere raggiunto nel tempo attraverso un accurato lavoro specifico.
orientato in diverse direzioni, per ottenere la completa formazione.
li raggiungimento di queste capacità permette al ragazzo (Portiere) d’inserirsi all’interno della
propria squadra come leader ed all’altezza delle responsabilità di questo ruolo così esaltante.

1° LIVELLO

Lezioni iniziali per l’impostazione dei seguenti gesti tecnici:

– presa centrale con palla rasoterra
– presa centrale con palla rimbalzante
– presa centrale con palla alla figura
– corretta pastura nell’approccio alla parata
– posizione delle mani e braccia per ottimizzare la presa

Impostazione per la parata con tuffo:
– posizione iniziale da seduto
– posizione iniziale in ginocchio
– posizione iniziale in piedi

Con palla rasoterra:
– con palla punto di battuta
– con palla rimbalzante
– con palla alta

Ogni situazione con posizione corretta delle mani, braccia e postura del corpo sia per parata
in attacco che per deviazione su palla a scavalcare. Tecnica di stacco su uscite aeree (corretta
gamba di stacco) ed attacco alla palla su uscite aeree. È determinante che il ragazzo automatizzi
il movimento del piede del corpo e della testa in questi gesti tecnici. Infatti solo dopo il
raggiungimento di questi sarà possibile passare alla fase successiva ovvero compiere
tutti questi gesti non più partendo da fermo ma dopo movimenti iniziali.

2° LIVELLO

Tutte le esercitazioni fatte nel 1 o livello verranno riprese ma arrivando all’esecuzione dei
movimenti iniziali.

Verrà inserita la tecnica del movimento del portiere:
– movimento in attacco
– movimento laterale
– movimento con passo incrociato sulla palla a scavalcare

Verranno pure inserite esercitazioni per migliorare:
– la frequenza degli appoggi
– la rapidità negli spostamenti
– la forza esplosiva
– la tecnica del contro movimento (sia per la parata che per l’uscita aerea)

Verranno inserite esercitazioni di acrobatica per il miglioramento della coordinazione, dell’agilità e
della capacità di modificare la direzione del proprio corpo in volo.

3° LIVELLO

Durante queste lezioni verranno comunque riprese esercitazioni eseguite nei primi due livelli
Le esercitazioni saranno più rivolte a situazioni in cui il portiere si potrà trovare durante la gara.

Obiettivo di queste esercitazioni sarà:

Dare al ragazzo la capacità di orientarsi all’interno della porta da difendere, dell’area in cui si deve
muovere (senso della posizione).
Dovrà imparare a tenere conto delle posizioni della palla, degli avversari e dei propri compagni.
Verranno date anche indicazioni per il miglioramento del senso tattico sia in possesso palla (suo o dei compagni) sia quando la palla, è in possesso degli avversari.
Il raggiungimento di questi obiettivi porterà il portiere a cavarsela con sufficiente capacità
all’interno dì una squadra.

Il livello di bravura sarà poi determinato da fattori Intrlnsechl:
Quale volontà di miglioramento e doti fisiche innate.

AI termine di ogni gruppo di lezioni sarà compito dell’istruttore consigliare se passare al livello
superiore oppure no.

Per esperienze passate:

1° livello età dai 7 ai 9 anni
2° livello età dai 9 agli 11
3° livello età dagli 11 anni in poi

(salvo casi di ragazzi più maturi della loro età).